Chitarrine al nero di seppia con crema di ceci, vongole e zafferano

“Nelle città senza mare, chissà a cosa si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio.”

Quanto ha ragione Banana Yoshimoto. Alle volte basterebbe svegliarsi, aprire la finestra e vedere il mare per iniziare la giornata con il piede giusto.

Capisco che però non tutti ne hanno la possibilità, per cui oggi vi ci porto io al mare… con un primo piatto straordinario: chitarrine  Filotea  al nero di seppia con crema di ceci, vongole e zafferano.

 

Ingredienti (per 4 persone)

320gr di Chitarra al nero di seppia  – Paste all’uovo Speciali Filotea- 

350gr di ceci secchi

1 rametto di rosmarino

1 spicchi di aglio

1/2 bicchiere di vino bianco

prezzemolo q.b.

1 kg di vongole

sale q.b.

pepe q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

6 pistilli di zafferano

1/2 cipolla dorata

6 pomodorini datterino

 


Procedimento

Mettete in ammollo i ceci per almeno 12 ore ( quindi potete farlo la sera prima). Una volta trascorso il tempo necessario scolateli e metteteli nella pentola a pressione con il rosmarino, l’aglio, il pepe e l’acqua fino a coprirli e superarli un po’. Cuoceteli per 12/15 minuti da quando inizia a fischiare. Quando saranno pronti una parte la frullerete con un po’ di acqua di cottura dove avrete aggiunto in precedenza gli stimmi mentre l’altra parte rimasta andrà scolata dal brodo e versata nel sautè di vongole. Prendete le vongole e mettetele a bagno nell’acqua per circa un ora con del sale in modo che si spurghino. Buttate quelle rotte e quelle che sono venute a galla e scolate le altre. Tritate la cipolla, l’aglio e il prezzemolo. Prendete i pomodori, lavateli, incideteli e scottateli in acqua bollente per alcuni minuti. Scolateli e immergeteli in acqua e ghiaccio per farli raffreddare. Eliminate la pelle, i semini e il picciolo e tritateli. Mettete sul fuoco una padella con un filo d’olio, quando sarà caldo aggiungete il trito e il pepe. Una volta che il soffritto si sarà appassito aggiungete le vongole e dopo alcuni minuti copritele con un coperchio. Quando si saranno aperte tutte toglietelo e alzate la  fiamma per sfumare con del vino bianco.  Regolate di sale se serve. Immergete i pistilli di zafferano in una tazzina di acqua calda, lasciate in infusione per circa 30 minuti, poi aggiungete il tutto al sautè di vongole insieme  ai ceci  frullati. Fate andare per altri 3 minuti a fiamma bassa in modo che il sugo si amalgami bene.  Cuocete in acqua bollente salata le linguine per 3 minuti circa, poi scolatele e saltatele nel sugo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *